COD: IS-SPF30-50 Categoria:

Invisible Shield – Crema viso SPF 30

(3 recensioni dei clienti)

69 disponibili

45,00

50 ml

15 ml

Invisible Shield SPF 30 è una crema viso protettiva quotidiana leggerissima, invisibile, uniforma il colorito della pelle ed è perfetta per proteggere la pelle, anche la più sensibile, dai raggi solari in modo completo: contiene filtri che proteggono da UVB, UVA e UVA lunghi ed ultra-lunghi* e attivi in grado di proteggere dai danni dati dalla luce blu e dagli infrarossi.

La sua formula, leggera e asciutta, non appesantisce la pelle e contiene attivi ad azione antiossidante, idratante, seboregolatoria, anti-macchie, anti-rughe e opacizzante.

Uniforma la pelle senza appesantirla, opacizzando la pelle immediatamente, grazie alla sua formula unica realizzata da Beautycology®.

Contenuto della confezione e caratteristiche:

  • Una crema viso Invisible Shield da 50 ml
  • Ricca di attivi utilissimi per la tua pelle: Niacinamide 4%, Vitamina E, Peptide Carnosine, Betaina, Burro di Karitè
  • Protegge dai raggi UVB, UVA e UVA lunghi e ultra lunghi (oltre 380 nm) garantendo una protezione ad ampio spettro
  • Alta Protezione dai raggi UV grazie al suo SPF 30
  • Protezione estremamente efficace ai raggi UVA grazie a un UVAPF di 27,66 (contro un minimo richiesto di 10 per un SPF 30)
  • Con attivi che agiscono sui danni dati da luce blu e infrarossi
  • Testata dermatologicamente su Pelli Sensibili | Nickel Tested <1 PPM |
  • Profumo ipoallergenico
  • Gender Neutral
  • Made in Italy

* UVA 1 o UVA lunghi = [340-400 nm], [380-400 nm] = porzione dello spettro identificato come UVA ultra lungo

A cosa serve | Ingredienti chiave | A chi è adatta | Come Usarla | Texture

Descrizione

Acquista ora la crema viso protettiva Invisible Shield e con un unico gesto potrai difendere quotidianamente la tua pelle.

Invisible Shield è una crema viso completa poiché racchiude in sé più vantaggi:

  • Quelli di una crema viso leggera, invisibile, da usare tutti i giorni, non appesantisce la pelle e contiene attivi che proteggono dal fotoinvecchiamento e aiutano a mantenere la pelle bella e sana. Opacizza la pelle in modo immediato e regola la produzione di sebo grazie ai suoi attivi
  • Una protezione ad ampio spettro efficace su raggi UVB e UVA (anche ultra lunghi*)
  • Protezione estremamente efficace ai raggi UVA grazie a un UVAPF di 27,66 (contro un minimo richiesto di 10 per un SPF 30)
  • Un mix di attivi che agiscono su luce blu e infrarossi
  • Un effetto bonne mine dato dai pigmenti colorati che contiene, che proteggeranno la pelle dalla luce blu scongiurando l'effetto "mascherone"

Invisible Shield è adatto alle Pelli Sensibili e Nickel Tested <1 PPM.

Anche Invisible Shield segue la filosofia Gender Neutral, applicata a tutti i prodotti a marchio Beautycology® e quindi è perfetta sia per uomini che per donne.

Ecco i vari attivi presenti, suddivisi a seconda della loro azione:

  • Antiossidante: Niacinamide 4%, Vitamina E, Carnosine, Hydroxyacetophenone
  • Anti-macchie: Niacinamide 4%
  • Antirughe: Niacinamide 4%, Carnosine
  • Seboregolatoria: Niacinamide 4%
  • Opacizzante: Silica
  • Stimolazione nuovo collagene: Carnosine
  • Antipollution: Carnosine, Niacinamide
  • Emolliente, elasticizzante: Burro di karitè
  • Idratante: Betaine, Niacinamide (che stimola un’idratazione indiretta)
  • Luce Blu: Niacinamide 4%, Carnosine, Ossidi di ferro
  • Infrarossi: Carnosine
  • Filtri UVA: Butyl methoxydibenzoylme
  • Filtri UVB: Ethylhexyl salicylate, Phenylbenzimidazole sulfonic acid, Polysilicone-15
  • Filtri ad ampio spettro: Bis-ethylhexyloxyphenol methoxyphenyl triazine

* UVA 1 o UVA lunghi = [340-400 nm], [380-400 nm] = porzione dello spettro identificato come UVA ultra lungo

 

A cosa serve

Invisible Shield è una crema viso da usare ogni giorno, serve a proteggere anche le pelli più sensibili dai raggi UVA e UVB, senza appesantirle.

Contiene sostanze idratanti, antiossidanti ed emollienti, oltre a un peptide in grado di stimolare la produzione di nuovo collagene, inoltre i suoi attivi garantiscono idratazione, azione contro le rughe e le macchie.

La sua formula è studiata per proteggerti in modo completo dalle radiazioni solari grazie a:

  • SPF 30 per proteggerti da eritemi e scottature
  • Filtri UVA. Invisible Shield protegge in modo estremamente efficace dai raggi UVA. Ai prodotti che riportano in etichetta la scritta UVA all’interno di un cerchio è richiesto un UVAPF (valore che determina la protezione ai raggi UVA) di almeno un terzo del suo SPF, dunque, per un SPF 30 è richiesto che l’UVAPF sia almeno 10. Invisible Shield, con un UVAPF di 27,66, può garantirti una protezione estremamente elevata dai danni causati dai raggi UVA, quali invecchiamento cutaneo precoce e un aumento dei rischi di tumori della pelle. Riuscire a ottenere un UVAPF così elevato nonostante un SPF 30 permette a Invisible Shield di essere più leggera e confortevole, e dunque adatta all’uso quotidiano.
  • Ossidi di ferro, le uniche sostanze che secondo la letteratura scientifica sono in grado di proteggerci dall’iperpigmentazione data dalla luce blu. Sono responsabili del tipico colore della formula di Invisible Shield. Sebbene siano presenti in gran quantità nella formula per proteggere la pelle dalla luce blu, non hanno un effetto coprente sulla pelle come quello delle normali creme colorate. In questo modo potrai applicare Invisible Shield nelle quantità adeguate per proteggerti efficacemente dal sole evitando l’effetto “mascherone”. La tua pelle apparirà così naturale ma uniformata.
  • Niacinamide e Carnosine in grado di modulare gli effetti negativi dati dalla luce blu
  • Carnosine in grado di agire sugli effetti dati dai raggi infrarossi

La sua formula è leggera e dona un effetto opacizzante immediato, mentre la Niacinamide agirà nel tempo regolando la produzione di sebo.

Gli ossidi di ferro uniformano l’incarnato pur mantenendosi invisibili sulla pelle.

 

Ingredienti chiave

  • Un mix di filtri solari fotostabilizzati e filtri di ultima generazione
  • Niacinamide 4% antiossidante e antipollution, minimizza i pori e regola la produzione di sebo, modula gli effetti negativi dati dalla luce blu, agisce sulle macchie cutanee e sulle rughe, contrasta il fotoinvecchiamento provocato dai Raggi UV. La Niacinamide utilizzata in tutti i prodotti Beautycology è una particolare Niacinamide che ha un bassissimo contenuto di acido nicotinico (< 100 PPM). Questo per essere il più delicata possibile sulla pelle. L’acido nicotinico infatti, è il responsabile di fenomeni irritativi collegati all’uso di Niacinamide.
  • Peptide Carnosine di-peptide presente naturalmente nel nostro corpo dall’azione multitasking: modula gli effetti negativi dati dalla luce blu e dagli infrarossi, inoltre, stimola la produzione di nuovo collagene, è antiossidante, anti-glicazione, anti-pollution. La sua efficacia è stata studiata con parecchi test in vivo.
  • Burro di Karitè emolliente.
  • Betaine sostanza idratante presente nell’ NMF.
  • Vitamina E antiossidante, presente nella forma del Tocoferolo più attiva sulla pelle rispetto al suo acetato.
  • Hydroxyacetophenone sostanza antiossidante e lenitiva che si trova naturalmente nel camemoro, il rovo artico, prodotta per sintesi, ma nature-identical, per una maggiore sostenibilità.
  • Ossidi di ferro, proteggono la pelle dai raggi della luce blu, che non viene filtrata dai normali filtri UVA e UVB, e che può provocare macchie sulla pelle. Uniformano il colorito della pelle senza coprirla, per questo è possibile applicare Invisible Shield nelle quantità adatte a proteggersi in modo efficace dal sole senza ottenere l’effetto “mascherone”.

A chi è adatto

Adatto a tutti i tipi di pelle, anche le più sensibili.

Se soffri di macchie cutanee o melasma e non hai trovato giovamento utilizzando prodotti con filtri UVA e UVB, sappi che secondo la scienza la luce blu emessa dal sole può provocare macchie cutanee (su fototipi III o superiori). Per questo è importante utilizzare prodotti che contengano ossidi di ferro, come Invisible Shield, poiché sono le uniche sostanze che ad oggi hanno dimostrato di proteggere dai danni dati dalla luce blu.

La sua texture leggera la rende perfetta anche per le pelli grasse o miste. Chi ha una pelle secca può trovarsi bene applicando un siero prima di Invisible Shield.

Nonostante sia colorata, non copre la pelle, ma la uniforma. Per questo motivo il suo colore è adatto a tutti i tipi di incarnato.

È un prodotto unisex, adatto quindi sia agli uomini che alle donne, perché per noi la Skincare dovrebbe essere sempre Gender Neutral.

 

Come usarlo

Applica Invisible Shield tutte le mattine su viso, collo e decolleté dopo la detersione. Ottima base per il trucco.

Se vuoi applicare dei sieri o una crema viso nella stessa Skincare Routine, applicali prima di Invisible Shield. Il make-up lo potrai applicare sopra Invisible Shield. Durante il corso della giornata puoi riapplicare Invisible Shield sopra il make-up.

Per ottenere la protezione solare indicata in etichetta ti ricordiamo di applicare Invisibile Shield abbondantemente e in particolare nella quantità di 2 mg per cm2 di pelle e di rinnovare frequentemente l’applicazione ogni due ore in caso di esposizione diretta al sole.

N.B. Questo prodotto contiene ingredienti in grado di dare un piacevole effetto immediato e altri che hanno bisogno di tempo (alcune settimane) per poter far apprezzare la loro efficacia. In questo modo la tua pelle apparirà immediatamente più bella, mentre altri attivi, che per loro natura necessitano di tempo e costanza, amplificheranno con il tempo il risultato finale sulla tua pelle. Generalmente c’è bisogno di settimane per poter valutare l’efficacia di un prodotto cosmetico.

AVVERTENZE: Uso esterno. Evitare il contatto con gli occhi. Non rimanere al sole troppo a lungo ed evitare di esporsi nelle ore più calde della giornata. I filtri solari presenti possono macchiare gli indumenti. Conservare al riparo da fonti di calore. Tenere lontano dalla portata dei bambini.

 

Texture

La texture è quella di una crema leggera, morbida e setosa, che non appesantisce la pelle, per questo si adatta anche alle pelli miste o grasse che faticano a trovare una crema viso con SPF che non appesantisca la pelle.

 

Lista ingredienti

In questa sezione puoi trovare la lista completa degli ingredienti utilizzati per la realizzazione di Invisible Shield e un’utile sintesi della loro funzione.

Cliccando su uno dei link che trovi nel testo, accederai ad un approfondimento specifico. Vogliamo che tu possa essere un consumatore consapevole.

Aqua [Water] (Acqua), Dibutyl adipate (emolliente), Butyl methoxydibenzoylmethane (conosciuto anche come Avobenzone, filtro solare UVA), Ethylhexyl salicylate (filtro solare UVB), Niacinamide (antiossidante, agisce sulle macchie cutanee, contrasta il fotoinvecchiamento provocato dai Raggi UV), Bis-ethylhexyloxyphenol methoxyphenyl triazine (filtro solare ad ampio spettro UVA e UVB), Phenylbenzimidazole sulfonic acid (filtro solare UVB), Behenyl alcohol (texturizzante), Butyrospermum parkii (Shea) butter (burro di karitè, emolliente), Polysilicone-15 (filtro solare UVB), Propylene glycol (penetration enhancer), Silica (mattificante, anti lucidità), Betaine (idratante), Tocopherol (Vitamina E nella sua forma più attiva, antiossidante),  Carnosine (peptide, stimola la produzione di collagene, anti-ossidante, anti glicazione, anti-pollution, non di derivazione animale), Hydroxyacetophenone (antiossidante, lenitivo, conservante non conservante), CI 77491 [Iron oxides] (ossido di ferro rosso) , CI 77492 [Iron oxides] (ossido di ferro giallo), CI 77499 [Iron oxides] (ossido di ferro nero), CI 77891 [Titanium dioxide] (biossido di titanio), Potassium cetyl phosphate (emulsionante), Sodium hydroxide (correttore di pH), Ethylhexylglycerin (glicole derivato dalla glicerina, umettante, emolliente, conservante non conservante), Carbomer (viscosizzante), Methyl glucose sesquistearate (emolliente), Acrylates/C10-30 alkyl acrylate crosspolymer (emulsionanate) , Parfum [Fragrance] (profumo), Sodium phytate (chelante), Phytic acid (antiossidante).

Ingredients: Aqua [Water], Dibutyl adipate, Butyl methoxydibenzoylmethane, Ethylhexyl salicylate, Niacinamide, Bis-ethylhexyloxyphenol methoxyphenyl triazine, Phenylbenzimidazole sulfonic acid, Behenyl alcohol, Butyrospermum parkii (Shea) butter, Polysilicone-15, Propylene glycol, Silica, Betaine, Tocopherol, Carnosine, Hydroxyacetophenone, CI 77491 [Iron oxides], CI 77492 [Iron oxides], CI 77499 [Iron oxides], CI 77891 [Titanium dioxide], Potassium cetyl phosphate, Sodium hydroxide, Ethylhexylglycerin, Carbomer, Methyl glucose sesquistearate, Acrylates/C10-30 alkyl acrylate crosspolymer, Parfum [Fragrance], Sodium phytate, Phytic acid.

 

Profumazione

La profumazione inserita è formulata per ridurre il rischio di allergie.

Infatti, non è presente nella lista ingredienti nessuna delle 26 sostanze allergizzanti che se presenti a valori superiori 0.001% per i prodotti “leave-on” devono essere indicate in etichetta.
Questa scelta è stata fatta per minimizzare il più possibile i fenomeni di sensibilizzazione al prodotto e per rendere il prodotto ancora più delicato.

La profumazione è unisex e questo rende il prodotto adatto davvero a tutti, uomini e donne, perchè per noi i cosmetici dovrebbero essere sempre Gender Neutral.

PIRAMIDE OLFATTIVA:
Nota di testa: Casis, pesca, cocco
Nota di corpo: giglio, rosa
Nota di fondo: vaniglia, eliotropio

 

Test e principi di formulazione

  • Dermatologicamente Testato su Pelli Sensibili | Nickel Tested <1 PPM | | SPF 30 effettuato attraverso un test in vivo | Protegge dai raggi UVA (UVAPF 27,66) | Formulato per ridurre il rischio di allergie.

    Sostanze attive inserite nel prodotto nella dose ottimale raccomandata per far sì che possano espletare al meglio la loro funzione.

    Informazione per i vegani e vegetariani: Invisible Shield non contiene ingredienti di origine animale. Sia gli ingredienti cosmetici che il prodotto finito non sono testati sugli animali, come richiesto dalle leggi Europee sulla cosmetica.

Packaging e conservazione

Dispenser Airless da 50 ml in plastica riciclabile.
I packaging Airless proteggono il prodotto dalla luce e dall’aria. Inoltre, evitano che il prodotto possa essere contaminato con le dita.

Tutto questo fa sì che il sistema conservante funzioni meglio anche a dosaggi minori; infatti, il conservante è stato dosato in una quantità pari alla metà del normale dosaggio per lo stesso prodotto in un vasetto.

Ogni pump corrisponde a 0,3 ml di prodotto.
Conservare in luogo fresco e asciutto. Utilizza il prodotto entro 12 mesi dall’apertura (PAO 12 M).

 

Ricerche scientifiche a supporto

Luce Blu

  • Ganceviciene, Ruta & Liakou, Aikaterini I. & Theodoridis, Athanasios & Makrantonaki, Eugenia & Zouboulis, Christos. (2012). Skin anti-aging strategies. Dermato-endocrinology. 4. 308-19. 10.4161/derm.22804.
  • Regazzetti, Claire & Sormani, Laura & Debayle, Delphine & Bernerd, Françoise & Tulic, Meri & De Donatis, Gian Marco & Chignon-Sicard, Bérengère & Rocchi, Stephane & Passeron, Thierry. (2017). Melanocytes sense blue light and regulate pigmentation through the Opsin3. Journal of Investigative Dermatology. 138. 10.1016/j.jid.2017.07.833.
  • Peres, Gabriel & Miot, Helio. (2019). Transmittance of UVB, UVA, and visible light (blue-violet) among the main Brazilian commercial opaque sunscreens. Anais Brasileiros de Dermatologia. 95. 10.1016/j.abd.2019.01.004.
  • Srinivas, Cherupally & Sekar, C & Jayashree, R. (2012). Photodermatoses in India. Indian journal of dermatology, venereology and leprology. 78 Suppl 1. S1-8. 10.4103/0378-6323.97349.
  • Duteil, Luc & Leccia, Nathalie & Queille-Roussel, Catherine & Maubert, Yves & Harmelin, Yona & Boukari, Fériel & Ambrosetti, Damien & Lacour, Jean-Philippe & Passeron, Thierry. (2014). Differences in visible light-induced pigmentation according to wavelengths: A clinical and histological study in comparison with UVB exposure. Pigment cell & melanoma research. 27. 10.1111/pcmr.12273.
  • Mahmoud, B.H., Ruvolo, E., Hexsel, C.L., Liu, Y., Owen, M.R., Kollias, N., Lim, H.W., and Hamzavi, I.H. (2010). Impact of long-wavelength UVA and visible light on Melanocompetent Skin
  • Coats, Jahnna & Maktabi, Briana & Abou‐Dahech, Mariam & Baki, Gabriella. (2020). Blue Light Protection, Part I—Effects of blue light on the skin. Journal of Cosmetic Dermatology. 20. 10.1111/jocd.13837.
  • Mann, Tobias & Eggers, Kerstin & Rippke, Frank & Tesch, Mirko & Bürger, Anette & Darvin, Maxim & Schanzer, Sabine & Meinke, Martina & Lademann, Jürgen & Kolbe, Ludger. (2019). High energy visible light at ambient doses and intensities induces oxidative stress of skin – Protective effects of the antioxidant and Nrf2 inducer Licochalcone A in vitro and in vivo. Photodermatology, Photoimmunology & Photomedicine. 36. 10.1111/phpp.12523.
  • Kleinpenning, Marloes & Smits, Tim & Frunt, Marjolein & van Erp, Piet & van de Kerkhof, Peter & Gerritsen, Rianne. (2010). Clinical and histological effects of blue light on normal skin. Photodermatology, photoimmunology & photomedicine. 26. 16-21. 10.1111/j.1600-0781.2009.00474.x
  • Liebel, Frank & Kaur, Simarna & Ruvolo, Eduardo & Kollias, Nikiforos & Southall, Michael. (2012). Irradiation of Skin with Visible Light Induces Reactive Oxygen Species and Matrix-Degrading Enzymes. The Journal of investigative dermatology. 132. 1901-7. 10.1038/jid.2011.476.
  • Ramasubramaniam, Rajagopal & Roy, Arindam & Sharma, Bharati & Nagalakshmi, Surendra. (2011). Are there mechanistic differences between ultraviolet and visible radiation induced skin pigmentation?. Photochemical & photobiological sciences : Official journal of the European Photochemistry Association and the European Society for Photobiology. 1887-93. 10.1039/c1pp05202k.
  • Vandersee, Staffan & Beyer, Marc & Lademann, Juergen & Darvin, Maxim. (2015). Blue-Violet Light Irradiation Dose Dependently Decreases Carotenoids in Human Skin, Which Indicates the Generation of Free Radicals. Oxidative Medicine and Cellular Longevity. 2015. 1-7. 10.1155/2015/579675.
  • Duteil, Luc & Queille-Roussel, Catherine & Lacour, Jean-Philippe & Montaudié, Henri & Passeron, Thierry. (2019). Short term exposure to blue light emitted by electronic devices does not worsen melasma. Journal of the American Academy of Dermatology. 83. 10.1016/j.jaad.2019.12.047.
  • Rascalou, J. Lamartine, P. Poydenot, F. Demarne, N. Bechetoille, Mitochondrial damage and cytoskeleton reorganization in human dermal fibroblasts exposed to artificial visible light similar to screen-emitted light, J. Dermatol. Sci. ([25TD$DIF]May 5) (2018) pii: S0923-1811(18)30213-5.)
  • Passeron T. (2019). The key question of irradiance when it comes to the effects of visible light in the skin. Journal of dermatological science93(1), 69–70. https://doi.org/10.1016/j.jdermsci.2018.11.011
  • Lei, Tim & Pendyala, Srinivas & Scherrer, Larry & Li, Buhong & Glazner, Gregory & Huang, Zheng. (2013). Optical profiles of cathode ray tube and liquid crystal display monitors: Implication in cutaneous phototoxicity in photodynamic therapy. Applied optics. 52. 2711-7. 10.1364/AO.52.002711.
  • Gringras, Paul & Middleton, Benita & Skene, Debra & Revell, Victoria. (2015). Bigger, Brighter, Bluer-Better? Current Light-Emitting Devices – Adverse Sleep Properties and Preventative Strategies. Frontiers in public health. 3. 233. 10.3389/fpubh.2015.00233.
  • Boukari, Fériel & Jourdan, E. & Fontas, Eric & Montaudié, Henri & Castela, Emeline & Lacour, Jean-Philippe & Passeron, Thierry. (2014). Prevention of melasma relapses with sunscreen combining protection against UV and short wavelengths of visible light: A prospective randomized comparative trial. Journal of the American Academy of Dermatology. 72. 10.1016/j.jaad.2014.08.023.
  • Coats, Jahnna & Maktabi, Briana & Abou‐Dahech, Mariam & Baki, Gabriella. (2020). Blue light protection, part II—Ingredients and performance testing methods. Journal of Cosmetic Dermatology. 20. 10.1111/jocd.13854.
  • Kaye, Elaine & Levin, J & Blank, I & Arndt, K & Anderson, Rox. (1991). Efficiency of opaque photoprotective agents in the visible light range. Archives of dermatology. 127. 351-5. 10.1001/archderm.1991.01680030071009.

Niacinamide

  • Silva S, Ferreira M, Oliveira AS, et al. Evolution of the use of antioxidants in anti-ageing cosmetics. Int J Cosmet Sci. 2019;41(4):378-386. doi:10.1111/ics.12551
  • Wohlrab J, Kreft D. Niacinamide – mechanisms of action and its topical use in dermatology. Skin Pharmacol Physiol. 2014;27(6):311-315. doi:10.1159/000359974Cosmetic Ingredient Review Expert Panel. Final report of the safety assessment of niacinamide and niacin. Int J Toxicol. 2005;24 Suppl 5:1-31. doi:10.1080/10915810500434183

Betaina

  • Clin Biochem. 2010 Jun;43(9):732-44. doi: 10.1016/ j.clinbiochem.2010.03.009. Epub 2010 Mar 25. The clinical significance of betaine, an osmolyte with a key role in methyl group metabolism.
  • Lever M1, Slow S.Clin Biochem. 2010 Jun;43(9):732-44. doi: 10.1016/ j.clinbiochem.2010.03.009. Epub 2010 Mar 25. The clinical significance of betaine, an osmolyte with a key role in methyl group metabolism. Lever M1, Slow S.

Protezione solare

  • R. Taylor, R.S. Stern, J.J. Leyden, B.A. Gilchrest, Photoaging/photodamage and photoprotection, in “J Am Acad Dermatol”, 1990; 22:1-15.
  • C. Hughes, G.M. Williams, P. Baker, A.C. Green, Sunscreen and prevention of skin aging: a randomized trial, in “Ann Intern Med”, 2013, Jun 4;158(11):781-90. doi: 10.7326/0003-4819-158-11-201306040-00002. PMID: 23732711.
  • https://www.skincancer.org/skin-cancer-information/skin-cancer-facts/
  • Randhawa, S. Wang, J.J. Leyden, G.O. Cula, A. Pagnoni, M.D. Southall, Daily Use of a Facial Broad Spectrum Sunscreen Over One-Year Significantly Improves Clinical Evaluation of Photoaging, 2016.
  • Reinau, U. Osterwalder, E. Stockfleth, C. Surber, Meaning and Implication of the Sun Protection Factor, in “The British journal of dermatology”, 2015, 173. 10.1111/bjd.14015.
  • Passeron, L. Thierry, H.W. Lim, C.L. Goh, H.Y. Kang, F. Ly, A. Morita, J. Ocampo-Candiani, S. Puig, S. Schalka, L. Wei, B. Dréno, J. Krutmann, Jean, Photoprotection according to skin phototype and dermatoses: Practical recommendations from an expert panel, in “Journal of the European Academy of Dermatology and Venereology”, 2021, 10.1111/jdv.17242.
  • Moodahadu, J. Martis, V. Shobha, R. Shinde, S. Bangera, B. Krishnankutty, S. Bellary, S. Varughese, G.P. Rao, B.R. Kumar, Sunscreening agents: A review, in “The Journal of clinical and aesthetic dermatology”, 2013, 6. 16-26.
  • Peres, H. Miot, Transmittance of UVB, UVA, and commercial opaque sunscreens, in “Anais Brasileiros de Dermatologia”, 2019, 95. 10.1016/j.abd.2019.01.004.
  • Cole, T. Shyr, H. Ou-Yang, Metal Oxide Sunscreens Protect Skin by Absorption, Not by Reflection or Scattering, in “Photodermatology, Photoimmunology & Photomedicine”, 2015, 32. 10.1111/phpp.12214.
  • Gilbert, F. Pirot, V. Bertholle, L. Roussel, F. Falson, K. Padois, Commonly used UV filter toxicity on biological functions: review of last decade studies, in “Int J Cosmet Sci”, 2013;35(3):208-219. doi:10.1111/ics.12030.
  • Q. Wang, M.E. Burnett, H.W. Lim, Safety of oxybenzone: putting numbers into perspective, in “Arch Dermatol”, 2011 Jul;147(7):865-6. doi: 10.1001/archdermatol.2011.173. PMID: 21768493.
  • Taylor, B. Diffey, Simple dosage guide for suncreams will help users, in “BMJ”, 2002, 324. 1526.10.1136/bmj.324.7352.1526/a. S. Taylor, B. Diffey, Simple dosage guide for suncreams will help users, in “BMJ”, 2002, 324. 1526.1136/bmj.324.7352.1526/a. C.C. Long, A.Y. Finlay, The finger-tip unit. A new practical measure, in “Clin Exp Dermatol”, 1991
  • Nov;16(6):444-7. doi: 10.1111/j.1365-2230.1991.tb01232.x. PMID: 1806320. B. Pruim, A. Green, Photobiological aspects of sunscreen re-application, in “Australas J Dermatol”, 1999
  • Feb;40(1):14-8. doi: 10.1046/j.1440-0960.1999.00309.x.PMID: 10098283 Anais Brasileiros de Dermatologia Rio de Janeiro| v. 89 |n. 6 Supplement 1 | p. 01-74 | Nov/Dec 2014 Brazilian Consensus on Photoprotection. Cosmetics Europe: Guidelines for evaluating Sun Product Water Resistance, 2005.
  • Draelos, J.C. Di Nardo, A re-evaluation of the comedogenicity concept Zoe 1, in “J Am Acad Dermatol”, 2006 Mar;54(3):507-12. doi: 10.1016/j.jaad.2005.11.1058.
  • Passeron, R. Bouillon, V. Callender et al., Sunscreen photoprotection and vitamin D status, in “Br J Dermatol” 2019; 181: 916-931.
  • M. Ferrucci, B. Cartmel, A.M. Molinaro et al., Indoor tanning and risk of early-onset basal cell carcinoma, in “J Am Acad Dermatol”, 2012 Oct; 67(4):552-62. doi:10.1016/j.jaad.2011.11.940

3 reviews for Invisible Shield - Crema viso SPF 30

  1. Stefania_T (proprietario verificato)

    Ho una pelle abbastanza grassa ed essendo soggetta a cheratosi attiniche devo sempre usare una protezione solare. Finalmente ho trovato una crema solare leggera, sulla pelle non si sente proprio, anche quando durante il giorno la si riapplica. Oltre tutto avendo anche una serie di attivi non mi serve metterci sotto una crema. Sono alla terza confezione, ve la consiglio davvero.

  2. Marica G. (proprietario verificato)

    Soffro di melasma da tempo, cerco di stare sempre lontano dal sole, ho sempre messo protezioni alte tutto l’anno ma non ho mai trovato dei prodotti confortevoli. Invisible Shield invece è perfetta, ti dimentichi di averla addosso. Anche se ne applichi tanta e anche dopo le riapplicazioni durante la giornata rimane invisibile. La crema è colorata ma una volta che viene massaggiata sul viso è come se sparisse, la pelle appare leggermente rosata, quello che i francesi chiamano effetto bonne mine. Non posso più farne a meno e l’ho appena riacquistata. Sarà la mia crema anche in inverno.

  3. sara.ditaranto (proprietario verificato)

    la descrizione del prodotto prometteva bene e dopo aver ricevuto tutti i chiarimenti di cui avevo bisogno, ho deciso di acquistare questa fantastica crema pur non essendo ancora recensita! ho provato non so quanti solari viso negli ultimi anni, soffrendo di melasma e capendo soprattutto l’importanza della protezione contro il rischio di tumori. la protezione la metti volentieri solo se davvero ti piace, altrimenti diventa solo un peso (sulla pelle!). questa crema si fa voler bene: uniforma leggermente (non copre eh…no effetto bb cream, ma fa proprio un effetto “benessere” in viso), NON unge pur utilizzandola nella corretta quantità al fine della protezione (ottima come base per il trucco), al momento non ho notato emersione di brufoli (come mi sempre accaduto con tutti i solari viso pur nelle versioni pelle mista/grassa/sensibile), profumo fresco e wow, protezione molto elevata da raggi UVA che di sicuro non guasta. che dire…per ora non posso che dare 5 stelline!!!

Solamente clienti che hanno effettuato l'accesso ed hanno acquistato questo prodotto possono lasciare una recensione.

Prodotti gender neutral