In offerta!
COD: 002 Categorie: ,

Kit “Skincare Routine Illuminante” Invisible Shield

La Routine completa per combattere i segni del tempo

30,00

IN PRE-ORDER. SPEDIZIONE IL 2 DICEMBRE

Il Kit “Skincare Routine Illuminante” Invisible Shield Beautycology® è indicato per chi vuole combattere i segni del tempo a 360°, in un’ottica pro-age più che anti-age.

Contenuto del Kit e caratteristiche:

  • Un detergente Schiumogeno Mousse Away Travel da 50 ml
  • Un esfoliante Ray of Light Travel da 50 ml
  • Una crema viso Invisible Shield con SPF, filtri UVA, luce blu e raggi infrarossi da 15 ml
  • Una pochette “Beautycology” in cotone riciclato
  • Dermatologicamente Testati su Pelli Sensibili | Nickel Tested <1 PPM | Profumazioni Ipoallergeniche (Ray of Light non contiene profumazioni)
  • Gender Neutral
  • Made in Italy

A cosa serve | Ingredienti chiave | A chi è adatta | Come Usarla | Texture

Descrizione

Questo Kit ti permetterà di provare una Skincare Routine completa adatta per mantenere la pelle bella e in salute e per prevenire i danni dovuti al sole.

In questo Kit troverai l'occorrente per la tua Skincare.

Dopo la detersione effettuata con Mousse Away potrai applicare l'esfoliante Ray of Light, che contiene il 2% di Acido Salicilico. Ray of Light è il perfezionatore cutaneo, per rendere la tua pelle più luminosa e senza imperfezioni, è inoltre ricco di ingredienti idratanti, come l’Aloe Vera.

Come ultimo step crema viso Invisible Shield è la tua migliore alleata per la prevenzione a 360 gradi dei segni del tempo e dai danni del sole, con una formula unica realizzata da Beautycology® che contiene Niacinamide al 4%, antiossidanti, filtri UVB, UVA e in grado di proteggere dalla luce blu e dagli infrarossi, oltre a idratanti, seboregolatori, anti-macchie, antirughe e opacizzanti.

Si tratta di un Kit per il viso che grazie a formulazioni studiate facendo affidamento alla letteratura scientifica porterà la tua Skincare Routine ad un livello mai visto prima. Inoltre, questi prodotti sono Nickel Tested <1 PPM e con una profumazione ipoallergenica (Ray of Light non contiene profumazioni).

Anche il Kit "Skincare Routine Illuminante" Invisible Shield  segue la filosofia Gender Neutral, applicata a tutti i prodotti a marchio Beautycology® e quindi è perfetto sia come Skincare Routine uomo che come Skincare Routine donna.

 

A cosa serve

Scopriamo insieme le particolarità di ogni prodotto di questo Kit.

 

MUSSE AWAY:

Il detergente schiumogeno Mousse Away è una mousse detergente delicata, che non lascia l’effetto “pelle che tira”.

La presenza di tensioattivi delicati e il suo pH isodermico (pH 5) lo rende un detergente adatto anche a chi ha la pelle sensibile.

Nello scegliere ingredienti funzionali che potessero arricchire la formula, abbiamo ricercato attivi in grado di “rimanere sulla pelle” anche dopo il risciacquo. Perché la maggior parte degli attivi cosmetici dopo il risciacquo non riescono a rimanere sulla pelle e finiscono direttamente nel lavandino, senza portare un reale giovamento alla pelle.

Utilizzare ingredienti con un alto “fattore di ritenzione” ci permette di poter godere dell’attività di quegli ingredienti anche dopo il risciacquo. All’interno della formula di Mousse Away come ingredienti idratanti con alto “fattore di ritenzione” troverai il Pantenolo (Provitamina B5) e il Sodium PCA; un derivato dell’amido della patata, dall’azione condizionante, renderà la pelle morbida e setosa.

 

RAY OF LIGHT:

Ray of Light rende la pelle più liscia, uniforme e compatta, in una parola: luminosa. Esfoliando delicatamente, grazie alla presenza di Acido Salicilico al 2%, stimola il turnover cellulare e ridimensiona i pori dilatati. Migliora la grana e il colorito della pelle.

La presenza di prebiotici e attivi idratanti aiuta la pelle a ritrovare la sua giusta idratazione. Grazie a questi attivi eventuali rossori e infiammazioni vengono calmati godendo allo stesso tempo di un’azione astringente e riparatrice.

 

INVISIBLE SHIELD:

Invisible Shield è una crema viso da usare ogni giorno, serve a proteggere anche le pelli più sensibili dai raggi UVA e UVB, senza appesantirle.

Contiene sostanze idratanti, antiossidanti ed emollienti, oltre a un peptide in grado di stimolare la produzione di nuovo collagene, inoltre i suoi attivi garantiscono idratazione, azione contro le rughe e le macchie.

La sua formula è studiata per proteggerti in modo completo dalle radiazioni solari grazie a:

  • SPF 30 per proteggerti da eritemi e scottature
  • Filtri UVA. Invisible Shield protegge in modo estremamente efficace dai raggi UVA. Ai prodotti che riportano in etichetta la scritta UVA all’interno di un cerchio è richiesto un UVAPF (valore che determina la protezione ai raggi UVA) di almeno un terzo del suo SPF, dunque, per un SPF 30 è richiesto che l’UVAPF sia almeno 10. Invisible Shield, con un UVAPF di 27,66, può garantirti una protezione estremamente elevata dai danni causati dai raggi UVA, quali invecchiamento cutaneo precoce e un aumento dei rischi di tumori della pelle. Riuscire a ottenere un UVAPF così elevato nonostante un SPF 30 permette a Invisible Shield di essere più leggera e confortevole, e dunque adatta all’uso quotidiano.
  • Ossidi di ferro, le uniche sostanze che secondo la letteratura scientifica sono in grado di proteggerci dall’iperpigmentazione data dalla luce blu. Sono responsabili del tipico colore della formula di Invisible Shield. Sebbene siano presenti in gran quantità nella formula per proteggere la pelle dalla luce blu, non hanno un effetto coprente sulla pelle come quello delle normali creme colorate. In questo modo potrai applicare Invisible Shield nelle quantità adeguate per proteggerti efficacemente dal sole evitando l’effetto “mascherone”. La tua pelle apparirà così naturale ma uniformata.
  • Niacinamide e Carnosine in grado di modulare gli effetti negativi dati dalla luce blu
  • Carnosine in grado di agire sugli effetti dati dai raggi infrarossi

La sua formula è leggera e dona un effetto opacizzante immediato, mentre la Niacinamide agirà nel tempo regolando la produzione di sebo.

Gli ossidi di ferro uniformano l’incarnato pur mantenendosi invisibili sulla pelle.

 

Ingredienti chiave

MOUSSE AWAY:

  • Pantenolo (provitamina B5) è idratante, lenitivo, condizionante e aiuta la pelle ad auto-ripararsi.
  • Sodium PCA è il sale del PCA, uno dei maggiori costituenti dell’NMF, il Fattore Naturale di Idratazione del nostro Film Idrolipidico. E’ un buon idratante ed è adatto a chi una pelle sensibile o infiammata, perché aiuta a ricreare la naturale barriera della pelle. La pelle grazie a lui ritorna ad essere idratata ed elastica.
  • Starch hydroxypropyl trimonium chloride è un polisaccaride che deriva dall’amido della patata. Lascia la pelle morbida, setosa, elastica e non appiccicosa.
  • Glicerina la presenza di glicerina rende più delicata l’azione del detergente, poiché fa in modo che la barriera cutanea venga perturbata meno dai  tensioattivi.

RAY OF LIGHT:

  • Acido Salicilico. Esfoliante BHA, cheratolitico. Contenuto al 2% il massimo consentito in un cosmetico “leave on”, affina la grana della pelle, ridimensiona i pori dilatati, previene e migliora le impurità, rendendo la pelle luminosa e più uniforme, stimola il rinnovamento cutaneo. Il pH acido (pH 4) del prodotto aiuta questo attivo ad attivarsi maggiormente sulla pelle.
  • Aloe vera grazie al suo potere idratante contrasterà la secchezza data dall’esfoliazione.
  • Inulin e Alphaglucan Oligosaccaride 1%, sono dei prebiotici e per questo aiutano a pelle a ritrovare il proprio equilibrio agendo sul microbiota cutaneo.
  • Allantoina 0,4%, idratante, promuove il turnover cellulare esfoliando delicatamente, toglie i rossori e promuove la cicatrizzazione, riparazione, della pelle.
  • Sodium PCA sale del PCA, uno dei maggiori costituenti dell’NMF, aiuta a ricreare la naturale barriera della pelle, rendendo la pelle idratata ed elastica.
  • Betaine sostanza idratante presente nell’ NMF.
  • Urea idratante.
  • Il Propanendiol e il Butylene Glycol agiscono da umettanti e aiutano gli altri attivi, specie l’Acido Salicilico, a penetrare maggiormente (sono dei “Penetration Enhancer”).

INVISIBLE SHIELD:

  • Un mix di filtri solari fotostabilizzati e filtri di ultima generazione
  • Niacinamide 4% antiossidante e antipollution, minimizza i pori e regola la produzione di sebo, modula gli effetti negativi dati dalla luce blu, agisce sulle macchie cutanee e sulle rughe, contrasta il fotoinvecchiamento provocato dai Raggi UV. La Niacinamide utilizzata in tutti i prodotti Beautycology è una particolare Niacinamide che ha un bassissimo contenuto di acido nicotinico (< 100 PPM). Questo per essere il più delicata possibile sulla pelle. L’acido nicotinico infatti, è il responsabile di fenomeni irritativi collegati all’uso di Niacinamide.
  • Peptide Carnosine di-peptide presente naturalmente nel nostro corpo dall’azione multitasking: modula gli effetti negativi dati dalla luce blu e dagli infrarossi, inoltre, stimola la produzione di nuovo collagene, è antiossidante, anti-glicazione, anti-pollution. La sua efficacia è stata studiata con parecchi test in vivo.
  • Burro di Karitè emolliente.
  • Betaine sostanza idratante presente nell’ NMF.
  • Vitamina E antiossidante, presente nella forma del Tocoferolo più attiva sulla pelle rispetto al suo acetato.
  • Hydroxyacetophenone sostanza antiossidante e lenitiva che si trova naturalmente nel camemoro, il rovo artico, prodotta per sintesi, ma nature-identical, per una maggiore sostenibilità.
  • Ossidi di ferro, proteggono la pelle dai raggi della luce blu, che non viene filtrata dai normali filtri UVA e UVB, e che può provocare macchie sulla pelle. Uniformano il colorito della pelle senza coprirla, per questo è possibile applicare Invisible Shield nelle quantità adatte a proteggersi in modo efficace dal sole senza ottenere l’effetto “mascherone”.

A chi è adatto

Questo Kit è perfetto per le pelli sensibili, miste, normali e per pelli normali tendenti al secco. Al termine della Routine la pelle sarà nutrita ma non unta.

Se soffri di macchie cutanee o melasma e non hai trovato giovamento utilizzando prodotti con filtri UVA e UVB, sappi che secondo la scienza la luce blu emessa dal sole può provocare macchie cutanee (su fototipi III o superiori). Per questo è importante utilizzare prodotti che contengano ossidi di ferro, come Invisible Shield, poiché sono le uniche sostanze che ad oggi hanno dimostrato di proteggere dai danni dati dalla luce blu.

La sua texture leggera la rende perfetta anche per le pelli grasse o miste. Chi ha una pelle secca può trovarsi bene applicando un siero prima di Invisible Shield.

Nonostante sia colorata, non copre la pelle, ma la uniforma. Per questo motivo il suo colore è adatto a tutti i tipi di incarnato.

È un prodotto unisex, adatto quindi sia agli uomini che alle donne, perché per noi la Skincare dovrebbe essere sempre Gender Neutral.

È un Kit unisex, perché per noi la skincare dovrebbe essere sempre Gender Neutral.

 

Come usarlo

Utilizzare il Kit mattino e sera. Detergere il viso mattino e sera con Mousse Away.

Ray of Light dovrà essere utilizzato dopo la detersione a seconda delle necessità della nostra pelle (leggere paragrafo specifico).

Applicare Invisible Shield solo la mattina e per le riapplicazioni durante la giornata. Contenendo SPF non è indicata come crema notte. Va dopo la detersione e dopo aver applicato, nel caso, Ray of Light.

COME UTILIZZARE MOUSSE AWAY:

applicare due Pump di prodotto sul palmo della mano e massaggiare delicatamente con movimenti circolari sulla pelle umida del viso.

Risciacquare con acqua tiepida, facendo attenzione anche ai lati del viso e tamponare con un asciugamano. Continuare la skincare routine come da abitudine con l’applicazione di un siero e/o di un crema.

Usalo una o due volte al giorno. Puoi abbinarlo o sostituirlo a un detergente oleoso. Impara ad ascoltare e assecondare la tua pelle anche nella detersione scegliendo quella per contrasto, quella per affinità o la doppia detersione quando serve. Potresti anche decidere di utilizzare un tipo di detersione al mattino e uno diverso la sera.

COME UTILIZZARE RAY OF LIGHT:

Applicare il prodotto dopo la detersione, su un dischetto di cotone o utilizzando direttamente i polpastrelli delle dita. Tamponare delicatamente sul viso, evitando il contorno occhi.
Non risciacquare. Una volta che la pelle sarà asciutta, si può applicare la propria crema viso.
Valutare la reazione della pelle al prodotto applicandolo gradualmente. Ad esempio, prima a giorni alterni per poi aumentare la frequenza a ogni giorno.

  • Se hai la pelle grassa e seborroica puoi usarlo mattino e sera.
  • Se hai la pelle mista poi usarlo ogni giorno. Mattina o sera, è indifferente.
  • Se hai la pelle normale lo puoi usare ogni giorno o a giorni alterni, oppure ogni giorno sulla Zona T.
  • Se hai la pelle secca puoi usarlo una o due volte a settimana.
  • Se hai una pelle sensibile e reattiva, prova a utilizzarlo prima solo sulla zona T una o due volte a settimana e vedi come reagisce la tua pelle.

In realtà non c’è una regola fissa. Prova e ascolta la tua pelle. Ti darà da sola la risposta che cerchi.

L’Acido Salicilico non è uno di quegli acidi che crea problemi con il sole. Per questo lo puoi usare anche di giorno. E’ buona norma proteggersi sempre dal sole e ancora di più quando si usano prodotti esfolianti, che agiscono togliendo gli strati più superficiali della pelle, esponendola quindi maggiormente.

Se non sei sicura di proteggerti nel modo adeguato (mettendo 2mg di crema solare per cm quadrato di pelle e ripetendo l’applicazione più volte al giorno) ti consigliamo di sospendere l’uso quando vai in vacanza o quando prendi molto sole. Normalmente, con una giusta protezione solare, puoi continuare a usare il prodotto anche in estate.

Utilizzando Ray of Light, può succedere che sulla nostra pelle avvenga un fenomeno tipico di prodotti esfolianti o dei retinoidi usati per l’acne,  ovvero lo “skin purging”. Questo fenomeno è più comune nelle pelli ricche di imperfezioni e consiste nel vedere un peggioramento iniziale delle impurità che scompare nel giro di qualche settimana. Questo perché l’Acido Salicilico porta in superficie le impurità (anche quelle al momento invisibili) per aiutare a liberarcene, ovvero farà spurgare prima le impurità esistenti per poi liberarcene definitivamente.

COME UTILIZZARE INVISIBLE SHIELD:

Applica Invisible Shield tutte le mattine su viso, collo e decolleté dopo la detersione. Ottima base per il trucco.

Se vuoi applicare dei sieri o una crema viso nella stessa Skincare Routine, applicali prima di Invisible Shield. Il make-up lo potrai applicare sopra Invisible Shield. Durante il corso della giornata puoi riapplicare Invisible Shield sopra il make-up.

Per ottenere la protezione solare indicata in etichetta ti ricordiamo di applicare Invisibile Shield abbondantemente e in particolare nella quantità di 2 mg per cm2 di pelle e di rinnovare frequentemente l’applicazione ogni due ore in caso di esposizione diretta al sole.

N.B. Questo prodotto contiene ingredienti in grado di dare un piacevole effetto immediato e altri che hanno bisogno di tempo (alcune settimane) per poter far apprezzare la loro efficacia. In questo modo la tua pelle apparirà immediatamente più bella, mentre altri attivi, che per loro natura necessitano di tempo e costanza, amplificheranno con il tempo il risultato finale sulla tua pelle. Generalmente c’è bisogno di settimane per poter valutare l’efficacia di un prodotto cosmetico.

AVVERTENZE: Uso esterno. Evitare il contatto con gli occhi. Non rimanere al sole troppo a lungo ed evitare di esporsi nelle ore più calde della giornata. I filtri solari presenti possono macchiare gli indumenti. Conservare al riparo da fonti di calore. Tenere lontano dalla portata dei bambini.

 

Texture

 

MOUSSE AWAY:

La sua texture è liquida quando è nel flacone, ma grazie al foamer (il meccanismo che eroga il prodotto), si trasforma in una morbida mousse, soffice e delicata che profuma di fresco e pulito.

Quello che serve la mattina appena svegli o prima di andare a dormire.

RAY OF LIGHT:

La sua texture è liquida e trasparente, simile a quella di un tonico.

INVISIBLE SHIELD:

La texture è quella di una crema leggera, morbida e setosa, che non appesantisce la pelle, per questo si adatta anche alle pelli miste o grasse che faticano a trovare una crema viso con SPF che non appesantisca la pelle.

 

Lista ingredienti

In questa sezione puoi trovare la lista completa degli ingredienti utilizzati ed un’utile sintesi della loro funzione. Cliccando su uno dei link che trovi nel testo, accederai ad un approfondimento specifico. Vogliamo che tu possa essere un consumatore consapevole.

 

MOUSSE AWAY:

Aqua [Water], Glicerina (umettante, idratante, rende più delicata l’azione dei tensiattivi), Decyl glucoside (tensioattivo non ionico), Disodium cocoamphodiacetate (tensioattivo anfotero), Panthenol (provitamina B5, umettante, lenitivo, riparativo cellulare), Sodium PCA (idratante), Urea (idratante), Starch hydroxypropyltrimonium chloride (polisaccaride derivato dall’amido della patata. Aiuta gli attivi a depositarsi sulla pelle, condiziona la pelle, aiuta la texture del prodotto), Sodium cocoyl glutamate (tensioattivo non ionico), Cocamidopropyl betaine (tensioattivo anfotero), Sodium chloride (agente di controllo della viscosità), Lactic acid (regolatore di pH),  Sodium benzoate (conservante), Potassium sorbate (conservante), Sodium phytate (sequestrante), Sodium lactate (regolatore di pH), Benzoic acid (Antimicrobico e conservante), Parfum [Fragrance].

Mousse Away non contiene ingredienti di origine animale. La formula di Mousse Away non è testata su animali così come non lo sono i suoi ingredienti, tutto ciò nel rispetto delle leggi Europee sulla cosmetica.

Ingredients:
Aqua [Water], Glycerin, Decyl glucoside, Disodium cocoamphodiacetate, Panthenol, Sodium PCA, Urea, Starch hydroxypropyltrimonium chloride, Sodium cocoyl glutamate, Cocamidopropyl betaine, Sodium chloride, Lactic acid, Sodium benzoate, Potassium sorbate, Sodium phytate, Sodium lactate, Benzoic acid, Parfum [Fragrance].

RAY OF LIGHT:

Aqua [Water]Propanediol (penetration enhancer), Butylene glycol (penetration enhancer), Aloe barbadensis leaf juice (idratante, lenitivo), Salicylic acid 2% (cheratolitico), Betaine (idratante), Urea (idratante), Inulin (prebiotico), Alpha-glucan oligosaccharide (prebiotico), Sodium PCA (ripristina la barriera cutanea, idratante), Allantoin 0,4% (Idratante, promuove il turnover cellulare, disarrossante, cicatrizzante), Polysorbate 20 (emulsionante derivato dal sorbitolo), Sodium benzoate (conservante), Sodium hydroxide (correttore di acidità), Potassium sorbate (conservante), Sodium phytate (sequestrante), Citric acid (correttore di acidità).

Ray of Light non contiene ingredienti di origine animale. Sia gli ingredienti che il prodotto finito non sono testati sugli animali, come richiesto dalle leggi Europee sulla cosmetica.

Ingredients:
Aqua [Water], Propanediol, Butylene glycol, Aloe barbadensis leaf juice, Salicylic acid, Betaine, Urea, Inulin, Alpha-glucan oligosaccharide, Sodium PCA, Allantoin, Polysorbate 20, Sodium benzoate, Sodium hydroxide, Potassium sorbate, Sodium phytate, Citric acid.

INVISIBLE SHIELD:

Aqua [Water] (Acqua), Dibutyl adipate (emolliente), Butyl methoxydibenzoylmethane (conosciuto anche come Avobenzone, filtro solare UVA), Ethylhexyl salicylate (filtro solare UVB), Niacinamide (antiossidante, agisce sulle macchie cutanee, contrasta il fotoinvecchiamento provocato dai Raggi UV), Bis-ethylhexyloxyphenol methoxyphenyl triazine (filtro solare ad ampio spettro UVA e UVB), Phenylbenzimidazole sulfonic acid (filtro solare UVB), Behenyl alcohol (texturizzante), Butyrospermum parkii (Shea) butter (burro di karitè, emolliente), Polysilicone-15 (filtro solare UVB), Propylene glycol (penetration enhancer), Silica (mattificante, anti lucidità), Betaine (idratante), Tocopherol (Vitamina E nella sua forma più attiva, antiossidante),  Carnosine (peptide, stimola la produzione di collagene, anti-ossidante, anti glicazione, anti-pollution, non di derivazione animale), Hydroxyacetophenone (antiossidante, lenitivo, conservante non conservante), CI 77491 [Iron oxides] (ossido di ferro rosso) , CI 77492 [Iron oxides] (ossido di ferro giallo), CI 77499 [Iron oxides] (ossido di ferro nero), CI 77891 [Titanium dioxide] (biossido di titanio), Potassium cetyl phosphate (emulsionante), Sodium hydroxide (correttore di pH), Ethylhexylglycerin (glicole derivato dalla glicerina, umettante, emolliente, conservante non conservante), Carbomer (viscosizzante), Methyl glucose sesquistearate (emolliente), Acrylates/C10-30 alkyl acrylate crosspolymer (emulsionanate), Parfum [Fragrance] (profumo), Sodium phytate (chelante), Phytic acid (antiossidante).

Ingredients: Aqua [Water], Dibutyl adipate, Butyl methoxydibenzoylmethane, Ethylhexyl salicylate, Niacinamide, Bis-ethylhexyloxyphenol methoxyphenyl triazine, Phenylbenzimidazole sulfonic acid, Behenyl alcohol, Butyrospermum parkii (Shea) butter, Polysilicone-15, Propylene glycol, Silica, Betaine, Tocopherol, Carnosine, Hydroxyacetophenone, CI 77491 [Iron oxides], CI 77492 [Iron oxides], CI 77499 [Iron oxides], CI 77891 [Titanium dioxide], Potassium cetyl phosphate, Sodium hydroxide, Ethylhexylglycerin, Carbomer, Methyl glucose sesquistearate, Acrylates/C10-30 alkyl acrylate crosspolymer, Parfum [Fragrance], Sodium phytate, Phytic acid.

 

Profumazione

Le profumazioni inserite sono formulate per ridurre il rischio di allergie. Infatti non sono presenti nelle liste ingredienti nessuna delle 26 sostanze allergizzanti che se presenti a valori superiori allo 0.01% per i prodotti “rinse-off”, ovvero i prodotti a risciacquo, devono essere indicate in etichetta.

Questa scelta è stata fatta per minimizzare il più possibile i fenomeni di sensibilizzazione al prodotto e per rendere il prodotto ancora più delicato.

Le profumazioni sono unisex e questo rende i prodotti adatti davvero a tutti, uomini e donne, perchè per noi i cosmetici dovrebbero essere sempre Gender Neutral.

MOUSSE AWAY:

DESCRIZIONE OLFATTIVA: fruttata, verde, marina, fiorita, ambrata, muschiata.

NOTE DI TESTA: arancio, pera, nota marina, note erbacee.
NOTE DI CUORE: giglio, rosa, violetta, ciclamino.
NOTE DI FONDO: muschio bianco, ambra grigia, vaniglia.

RAY OF LIGHT:

Non contiene profumi. L’odore che senti è quello degli ingredienti che lo compongono.

INVISIBLE SHIELD:

La profumazione inserita è formulata per ridurre il rischio di allergie.

Infatti, non è presente nella lista ingredienti nessuna delle 26 sostanze allergizzanti che se presenti a valori superiori 0.001% per i prodotti “leave-on” devono essere indicate in etichetta.
Questa scelta è stata fatta per minimizzare il più possibile i fenomeni di sensibilizzazione al prodotto e per rendere il prodotto ancora più delicato.

La profumazione è unisex e questo rende il prodotto adatto davvero a tutti, uomini e donne, perchè per noi i cosmetici dovrebbero essere sempre Gender Neutral.

PIRAMIDE OLFATTIVA:
Nota di testa: Casis, pesca, cocco
Nota di corpo: giglio, rosa
Nota di fondo: vaniglia, eliotropio

 

Test e principi di formulazione

Dermatologicamente Testati su Pelli Sensibili,

Nickel Tested < 1 PPM.

Formulati per ridurre il rischio di allergie, Profumazione ipoallergenica.

Sostanze attive inserite nel prodotto nella dose ottimale raccomandata per far sì che possano espletare al meglio la loro funzione

Non contengono ingredienti di origine animale. Sia i prodotti finiti che gli ingredienti cosmetici non sono testati su animali come richiesto dalle leggi Europee sulla cosmetica.

Test aggiuntivi sostenuti da Multitasking Oil:

  • Oftalmologicamente Testato
  • Efficacia Testata sul Potere Struccante anche su Trucco Waterproof.

Test aggiuntivo sostenuto da Invisible Shield:

  • Dermatologicamente Testato su Pelli Sensibili | Nickel Tested <1 PPM | | SPF 30 effettuato attraverso un test in vivo | Protegge dai raggi UVA (UVAPF 27,66) | Formulato per ridurre il rischio di allergie.

 

Packaging e conservazione

 

MOUSSE AWAY:

Flacone da 50 ml. Il flacone è in plastica riciclabile: HDPE, la pompa è in C/PP 92. Conferire nella Raccolta della plastica o secondo quando indicato dal vostro comune.

Conservare in luogo fresco e asciutto. Utilizza il prodotto entro 12 mesi dall’apertura (PAO 12 M).

RAY OF LIGHT:

Flacone da 50 ml in plastica riciclabile. Flacone principale in PE con tappo in PP.

Conservare in luogo fresco e asciutto. Utilizza il prodotto entro 6 mesi dall’apertura (PAO 6 M).

INVISIBLE SHIELD:

Dispenser Airless da 15 ml in plastica riciclabile.
I packaging Airless proteggono il prodotto dalla luce e dall’aria. Inoltre, evitano che il prodotto possa essere contaminato con le dita.

Tutto questo fa sì che il sistema conservante funzioni meglio anche a dosaggi minori, infatti il conservante è stato dosato in una quantità pari alla metà del normale dosaggio per lo stesso prodotto in un vasetto.

Ogni pump corrisponde a 0,3 ml di prodotto.
Conservare in luogo fresco e asciutto. Utilizza il prodotto entro 12 mesi dall’apertura (PAO 12 M).

 

Ricerche scientifiche a supporto

MOUSSE AWAY:

Pantenolo

  • Skin moisturizing effects of panthenol-based formulations FLÁVIO B. CAMARGO, Jr., LORENA R. GASPAR, and PATRÍCIA M. B. G. MAIA CAMPOS, J. Cosmet. Sci., 62, 361–369 ( July/August 2011)
  • Pittermann, W. & SCHMITT, M. & Kietzmann, Manfred. (1999).Skin penetration properties of cosmetic formulations using a perfused bovine udder model. J Cosmet Sci. 50.

Sodium PCA

  • Safety Assessment of PCA (2-Pyrrolidone-5-Carboxylic Acid) and Its Salts as Used in Cosmetics. 2019
  • Final Safety Assessment for PCA and Sodium PCA. F. Alan AndersenFirst Published March 1, 1999 Research Article

Glicerina

  • Walters, Russel & Mao, Guangru & Gunn, Euen & Hornby, Sidney. (2012). Cleansing Formulations That Respect Skin Barrier Integrity. Dermatology research and practice. 2012. 495917. 10.1155/2012/495917
  • Fluhr J, Darlenski R., Surber C.. Glycerol and the skin: Holistic approach to its origin and functions. August 2008British Journal of Dermatology 159(1):23-34

NMF

  • Joseph Fowler, MD, FAAD. Understanding the Role of Natural Moisturizing Factor in Skin Hydration.July 2012
  • Koppes SA, Kemperman P, Van Tilburg I, et al. Determination of natural moisturizing factors in the skin: Raman microspectroscopy versus HPLC. Biomarkers. 2017;22(6):502-507. doi:10.1080/1354750X.2016.1256428
  • Engebretsen KA, Kezic S, Jakasa I, et al. Effect of atopic skin stressors on natural moisturizing factors and cytokines in healthy adult epidermis. Br J Dermatol. 2018;179(3):679-688. doi:10.1111/bjd.16487
  • Nouwen AEM, Karadavut D, Pasmans SGMA, et al. Natural moisturizing factor as a clinical marker in atopic dermatitis. Allergy. 2020;75(1):188-190. doi:10.1111/all.13942
  • Watabe A, Sugawara T, Kikuchi K, Yamasaki K, Sakai S, Aiba S. Sweat constitutes several natural moisturizing factors, lactate, urea, sodium, and potassium. J Dermatol Sci. 2013;72(2):177-182. doi:10.1016/j.jdermsci.2013.06.005

Betaina

  • Lever M, Slow S. The clinical significance of betaine, an osmolyte with a key role in methyl group metabolism. Clin Biochem. 2010;43(9):732-744. doi:10.1016/j.clinbiochem.2010.03.009

RAY OF LIGHT:

  • Acido Salicilico
    Madan RK, Levitt J. A review of toxicity from topical salicylic acid preparations. J Am Acad Dermatol. 2014;70(4):788-792. doi:10.1016/j.jaad.2013.12.005
    Béani JC. L’acide salicylique comme agent coricide [Salicylic acid as a keratolytic agent]. Ann Dermatol Venereol. 2002;129(6-7):933-935.
  • Betaina
    Clin Biochem. 2010 Jun;43(9):732-44. doi: 10.1016/ j.clinbiochem.2010.03.009. Epub 2010 Mar 25. The clinical significance of betaine, an osmolyte with a key role in methyl group metabolism. Lever M1, Slow S.Clin Biochem. 2010 Jun;43(9):732-44. doi: 10.1016/ j.clinbiochem.2010.03.009. Epub 2010 Mar 25. The clinical significance of betaine, an osmolyte with a key role in methyl group metabolism. Lever M1, Slow S.
  • Urea e Allantoina
    Urea: A Review of Scientific and Clinical Data Noah S. Scheinfeld, MD, JD 2010 Mar-Apr;8(2):102-6.
    Agner T (ed): Skin Barrier Function. Curr Probl Dermatol. Basel, Karger, 2016, vol 49, pp 1-7. doi: 10.1159/000441539
    The use of urea and its derivatives in the cosmetics Industry Alicja KAPUŚCIŃSKA*, Izabela NOWAK – Faculty of Chemistry, Adam Mickiewicz University, Poznań, Poland CHEMIK 2014, 68, 2, 91–96
  • Inulina e Alpha Glucan Oligodsaccaride
    Zofia Nizioł-ŁukaszewskaTomasz BujakTomasz BujakTomasz WasilewskiTomasz WasilewskiEdyta Szmuc. Inulin as an effectiveness and safe ingredient in cosmetics March 2019Polish Journal of Chemical Technology 21(1):44-49
    Tripodo G, Mandracchia D. Inulin as a multifaceted (active) substance and its chemical functionalization: From plant extraction to applications in pharmacy, cosmetics and food. Eur J Pharm Biopharm. 2019;141:21-36. doi:10.1016/j.ejpb.2019.05.011
    Review article Inulin as a multifaceted (active) substance and its chemical functionalization: From plant extraction to applications in pharmacy, cosmetics and food Giuseppe Tripodoa, Delia Mandracchiab,⁎ 2019.
    Efficacy, tolerability and acceptability of topical regimens containing the prebiotic Biolin in children suffering from atopic dermatitis Article in European Journal of Pediatric Dermatology · April 2017.
    Review article: Changing our microbiome: probiotics in dermatology* Y. Yu iD ,1 S. Dunaway,1 J. Champer,2 J. Kim3 and A. Alikhan4, April 2019.
    Functional Role of Probiotics and Prebiotics on Skin Health and Disease Vasiliki Lolou and Mihalis I. Panayiotidis * Department of Applied Sciences, Northumbria University, Newcastle Upon Tyne NE1 8ST, UK; Published: 17 May 2019.
    The effect of an emollient with benfothiamine and Biolin prebiotic on the improvement of epidermal skin function Joanna Narbutt, Igor A. Bednarski, Aleksandra Lesiak Dermoklinika Medical Centre, Lodz, Poland Adv Dermatol Allergol 2016; XXXIII (3): 224–231 DOI: 10.5114/ada.2016.60616.
    Prebiotic Cosmetics: An Alternative to Antibacterial ProductsMarch 2007International Journal of Cosmetic Science 29(1):63-4.
    Hautarzt. 2009 Oct;60(10):809-14. doi: 10.1007/s00105-009-1759-4. Pre- and probiotic cosmetics.
    Coronado, Maria. (2016). Probiotics – promising cosmetic ingredient or marketing tool?. H&PC Today. 11. 10-12.
  • Aloe
    “Aloe vera nel trattamento di ferite acute e croniche”Dat AD, Poon F, Pham KB, Doust J. Faculty of Health Sciences and Medicine, Bond University, Gold Coast, Australia.Cochrane Database Syst Rev. 2012 Feb 15;2:CD008762.
    Aloe vera in dermatologia: una breve review, Feily A. 1, Namazi M. R , Giornale Italiano di Dermatologia e Venereologia 2009 February;144(1):85-91
    Moisturizing effect of cosmetic formulations containing Aloe vera extract in different concentrations assessed by skin bioengineering techniques. Susi Elaine Dal’Belo, Lorena Rigo Gaspar, Patrícia Maria Berardo Gonçalves Maia Campos First published:05 October 2006
    Some Drugs and Herbal Products – IARC Monographs on the Evaluation of Carcinogenic Risks to Humans Volume 108, 2016
  • NMF
    Joseph Fowler, MD, FAAD. Understanding the Role of Natural Moisturizing Factor in Skin Hydration.July 2012
    Koppes SA, Kemperman P, Van Tilburg I, et al. Determination of natural moisturizing factors in the skin: Raman microspectroscopy versus HPLC. Biomarkers. 2017;22(6):502-507. doi:10.1080/1354750X.2016.1256428
    Engebretsen KA, Kezic S, Jakasa I, et al. Effect of atopic skin stressors on natural moisturizing factors and cytokines in healthy adult epidermis. Br J Dermatol. 2018;179(3):679-688. doi:10.1111/bjd.16487
    Nouwen AEM, Karadavut D, Pasmans SGMA, et al. Natural moisturizing factor as a clinical marker in atopic dermatitis. Allergy. 2020;75(1):188-190. doi:10.1111/all.13942
    Watabe A, Sugawara T, Kikuchi K, Yamasaki K, Sakai S, Aiba S. Sweat constitutes several natural moisturizing factors, lactate, urea, sodium, and potassium. J Dermatol Sci. 2013;72(2):177-182. doi:10.1016/j.jdermsci.2013.06.005
  • Sodium PCA
    Safety Assessment of PCA (2-Pyrrolidone-5-Carboxylic Acid) and Its Salts as Used in Cosmetics. 2019
    Final Safety Assessment for PCA and Sodium PCA. F. Alan AndersenFirst Published March 1, 1999 Research Article
  • Butylene Glycole e Propanendiol
    JOURNAL OF THE AMERICAN COLLEGE OF TOXICOLOGY Volume 4, Number 5, 1985 Mary Ann Liebert, Inc., Publishers 8 Final Report on the Safety Assessment of Butylene Glycol, H exylene Glycol, E t hoxyd iglycol, and Dipropylene Glycol
    Williams AC, Barry BW. Penetration enhancers. Adv Drug Deliv Rev. 2004;56(5):603-618. doi:10.1016/j.addr.2003.10.025
    valuating 1 , 3-Propanediol for Potential Skin Effects, Leigh A. Belcher, Carl Frank Muska Published 2010.
    Majella E Lane. Skin penetration enhancers February 2013International Journal of Pharmaceutics 447(1-2) DOI: 10.1016/j.ijpharm.2013.02.040

INVISIBLE SHIELD:

  • Luce Blu

    • Ganceviciene, Ruta & Liakou, Aikaterini I. & Theodoridis, Athanasios & Makrantonaki, Eugenia & Zouboulis, Christos. (2012). Skin anti-aging strategies. Dermato-endocrinology. 4. 308-19. 10.4161/derm.22804.
    • Regazzetti, Claire & Sormani, Laura & Debayle, Delphine & Bernerd, Françoise & Tulic, Meri & De Donatis, Gian Marco & Chignon-Sicard, Bérengère & Rocchi, Stephane & Passeron, Thierry. (2017). Melanocytes sense blue light and regulate pigmentation through the Opsin3. Journal of Investigative Dermatology. 138. 10.1016/j.jid.2017.07.833.
    • Peres, Gabriel & Miot, Helio. (2019). Transmittance of UVB, UVA, and visible light (blue-violet) among the main Brazilian commercial opaque sunscreens. Anais Brasileiros de Dermatologia. 95. 10.1016/j.abd.2019.01.004.
    • Srinivas, Cherupally & Sekar, C & Jayashree, R. (2012). Photodermatoses in India. Indian journal of dermatology, venereology and leprology. 78 Suppl 1. S1-8. 10.4103/0378-6323.97349.
    • Duteil, Luc & Leccia, Nathalie & Queille-Roussel, Catherine & Maubert, Yves & Harmelin, Yona & Boukari, Fériel & Ambrosetti, Damien & Lacour, Jean-Philippe & Passeron, Thierry. (2014). Differences in visible light-induced pigmentation according to wavelengths: A clinical and histological study in comparison with UVB exposure. Pigment cell & melanoma research. 27. 10.1111/pcmr.12273.
    • Mahmoud, B.H., Ruvolo, E., Hexsel, C.L., Liu, Y., Owen, M.R., Kollias, N., Lim, H.W., and Hamzavi, I.H. (2010). Impact of long-wavelength UVA and visible light on Melanocompetent Skin
    • Coats, Jahnna & Maktabi, Briana & Abou‐Dahech, Mariam & Baki, Gabriella. (2020). Blue Light Protection, Part I—Effects of blue light on the skin. Journal of Cosmetic Dermatology. 20. 10.1111/jocd.13837.
    • Mann, Tobias & Eggers, Kerstin & Rippke, Frank & Tesch, Mirko & Bürger, Anette & Darvin, Maxim & Schanzer, Sabine & Meinke, Martina & Lademann, Jürgen & Kolbe, Ludger. (2019). High energy visible light at ambient doses and intensities induces oxidative stress of skin – Protective effects of the antioxidant and Nrf2 inducer Licochalcone A in vitro and in vivo. Photodermatology, Photoimmunology & Photomedicine. 36. 10.1111/phpp.12523.
    • Kleinpenning, Marloes & Smits, Tim & Frunt, Marjolein & van Erp, Piet & van de Kerkhof, Peter & Gerritsen, Rianne. (2010). Clinical and histological effects of blue light on normal skin. Photodermatology, photoimmunology & photomedicine. 26. 16-21. 10.1111/j.1600-0781.2009.00474.x
    • Liebel, Frank & Kaur, Simarna & Ruvolo, Eduardo & Kollias, Nikiforos & Southall, Michael. (2012). Irradiation of Skin with Visible Light Induces Reactive Oxygen Species and Matrix-Degrading Enzymes. The Journal of investigative dermatology. 132. 1901-7. 10.1038/jid.2011.476.
    • Ramasubramaniam, Rajagopal & Roy, Arindam & Sharma, Bharati & Nagalakshmi, Surendra. (2011). Are there mechanistic differences between ultraviolet and visible radiation induced skin pigmentation?. Photochemical & photobiological sciences : Official journal of the European Photochemistry Association and the European Society for Photobiology. 1887-93. 10.1039/c1pp05202k.
    • Vandersee, Staffan & Beyer, Marc & Lademann, Juergen & Darvin, Maxim. (2015). Blue-Violet Light Irradiation Dose Dependently Decreases Carotenoids in Human Skin, Which Indicates the Generation of Free Radicals. Oxidative Medicine and Cellular Longevity. 2015. 1-7. 10.1155/2015/579675.
    • Duteil, Luc & Queille-Roussel, Catherine & Lacour, Jean-Philippe & Montaudié, Henri & Passeron, Thierry. (2019). Short term exposure to blue light emitted by electronic devices does not worsen melasma. Journal of the American Academy of Dermatology. 83. 10.1016/j.jaad.2019.12.047.
    • Rascalou, J. Lamartine, P. Poydenot, F. Demarne, N. Bechetoille, Mitochondrial damage and cytoskeleton reorganization in human dermal fibroblasts exposed to artificial visible light similar to screen-emitted light, J. Dermatol. Sci. ([25TD$DIF]May 5) (2018) pii: S0923-1811(18)30213-5.)
    • Passeron T. (2019). The key question of irradiance when it comes to the effects of visible light in the skin. Journal of dermatological science93(1), 69–70. https://doi.org/10.1016/j.jdermsci.2018.11.011
    • Lei, Tim & Pendyala, Srinivas & Scherrer, Larry & Li, Buhong & Glazner, Gregory & Huang, Zheng. (2013). Optical profiles of cathode ray tube and liquid crystal display monitors: Implication in cutaneous phototoxicity in photodynamic therapy. Applied optics. 52. 2711-7. 10.1364/AO.52.002711.
    • Gringras, Paul & Middleton, Benita & Skene, Debra & Revell, Victoria. (2015). Bigger, Brighter, Bluer-Better? Current Light-Emitting Devices – Adverse Sleep Properties and Preventative Strategies. Frontiers in public health. 3. 233. 10.3389/fpubh.2015.00233.
    • Boukari, Fériel & Jourdan, E. & Fontas, Eric & Montaudié, Henri & Castela, Emeline & Lacour, Jean-Philippe & Passeron, Thierry. (2014). Prevention of melasma relapses with sunscreen combining protection against UV and short wavelengths of visible light: A prospective randomized comparative trial. Journal of the American Academy of Dermatology. 72. 10.1016/j.jaad.2014.08.023.
    • Coats, Jahnna & Maktabi, Briana & Abou‐Dahech, Mariam & Baki, Gabriella. (2020). Blue light protection, part II—Ingredients and performance testing methods. Journal of Cosmetic Dermatology. 20. 10.1111/jocd.13854.
    • Kaye, Elaine & Levin, J & Blank, I & Arndt, K & Anderson, Rox. (1991). Efficiency of opaque photoprotective agents in the visible light range. Archives of dermatology. 127. 351-5. 10.1001/archderm.1991.01680030071009.

    Niacinamide

    • Silva S, Ferreira M, Oliveira AS, et al. Evolution of the use of antioxidants in anti-ageing cosmetics. Int J Cosmet Sci. 2019;41(4):378-386. doi:10.1111/ics.12551
    • Wohlrab J, Kreft D. Niacinamide – mechanisms of action and its topical use in dermatology. Skin Pharmacol Physiol. 2014;27(6):311-315. doi:10.1159/000359974Cosmetic Ingredient Review Expert Panel. Final report of the safety assessment of niacinamide and niacin. Int J Toxicol. 2005;24 Suppl 5:1-31. doi:10.1080/10915810500434183

    Betaina

    • Clin Biochem. 2010 Jun;43(9):732-44. doi: 10.1016/ j.clinbiochem.2010.03.009. Epub 2010 Mar 25. The clinical significance of betaine, an osmolyte with a key role in methyl group metabolism.
    • Lever M1, Slow S.Clin Biochem. 2010 Jun;43(9):732-44. doi: 10.1016/ j.clinbiochem.2010.03.009. Epub 2010 Mar 25. The clinical significance of betaine, an osmolyte with a key role in methyl group metabolism. Lever M1, Slow S.

    Protezione solare

    • R. Taylor, R.S. Stern, J.J. Leyden, B.A. Gilchrest, Photoaging/photodamage and photoprotection, in “J Am Acad Dermatol”, 1990; 22:1-15.
    • C. Hughes, G.M. Williams, P. Baker, A.C. Green, Sunscreen and prevention of skin aging: a randomized trial, in “Ann Intern Med”, 2013, Jun 4;158(11):781-90. doi: 10.7326/0003-4819-158-11-201306040-00002. PMID: 23732711.
    • https://www.skincancer.org/skin-cancer-information/skin-cancer-facts/
    • Randhawa, S. Wang, J.J. Leyden, G.O. Cula, A. Pagnoni, M.D. Southall, Daily Use of a Facial Broad Spectrum Sunscreen Over One-Year Significantly Improves Clinical Evaluation of Photoaging, 2016.
    • Reinau, U. Osterwalder, E. Stockfleth, C. Surber, Meaning and Implication of the Sun Protection Factor, in “The British journal of dermatology”, 2015, 173. 10.1111/bjd.14015.
    • Passeron, L. Thierry, H.W. Lim, C.L. Goh, H.Y. Kang, F. Ly, A. Morita, J. Ocampo-Candiani, S. Puig, S. Schalka, L. Wei, B. Dréno, J. Krutmann, Jean, Photoprotection according to skin phototype and dermatoses: Practical recommendations from an expert panel, in “Journal of the European Academy of Dermatology and Venereology”, 2021, 10.1111/jdv.17242.
    • Moodahadu, J. Martis, V. Shobha, R. Shinde, S. Bangera, B. Krishnankutty, S. Bellary, S. Varughese, G.P. Rao, B.R. Kumar, Sunscreening agents: A review, in “The Journal of clinical and aesthetic dermatology”, 2013, 6. 16-26.
    • Peres, H. Miot, Transmittance of UVB, UVA, and commercial opaque sunscreens, in “Anais Brasileiros de Dermatologia”, 2019, 95. 10.1016/j.abd.2019.01.004.
    • Cole, T. Shyr, H. Ou-Yang, Metal Oxide Sunscreens Protect Skin by Absorption, Not by Reflection or Scattering, in “Photodermatology, Photoimmunology & Photomedicine”, 2015, 32. 10.1111/phpp.12214.
    • Gilbert, F. Pirot, V. Bertholle, L. Roussel, F. Falson, K. Padois, Commonly used UV filter toxicity on biological functions: review of last decade studies, in “Int J Cosmet Sci”, 2013;35(3):208-219. doi:10.1111/ics.12030.
    • Q. Wang, M.E. Burnett, H.W. Lim, Safety of oxybenzone: putting numbers into perspective, in “Arch Dermatol”, 2011 Jul;147(7):865-6. doi: 10.1001/archdermatol.2011.173. PMID: 21768493.
    • Taylor, B. Diffey, Simple dosage guide for suncreams will help users, in “BMJ”, 2002, 324. 1526.10.1136/bmj.324.7352.1526/a. S. Taylor, B. Diffey, Simple dosage guide for suncreams will help users, in “BMJ”, 2002, 324. 1526.1136/bmj.324.7352.1526/a. C.C. Long, A.Y. Finlay, The finger-tip unit. A new practical measure, in “Clin Exp Dermatol”, 1991
    • Nov;16(6):444-7. doi: 10.1111/j.1365-2230.1991.tb01232.x. PMID: 1806320. B. Pruim, A. Green, Photobiological aspects of sunscreen re-application, in “Australas J Dermatol”, 1999
    • Feb;40(1):14-8. doi: 10.1046/j.1440-0960.1999.00309.x.PMID: 10098283 Anais Brasileiros de Dermatologia Rio de Janeiro| v. 89 |n. 6 Supplement 1 | p. 01-74 | Nov/Dec 2014 Brazilian Consensus on Photoprotection. Cosmetics Europe: Guidelines for evaluating Sun Product Water Resistance, 2005.
    • Draelos, J.C. Di Nardo, A re-evaluation of the comedogenicity concept Zoe 1, in “J Am Acad Dermatol”, 2006 Mar;54(3):507-12. doi: 10.1016/j.jaad.2005.11.1058.
    • Passeron, R. Bouillon, V. Callender et al., Sunscreen photoprotection and vitamin D status, in “Br J Dermatol” 2019; 181: 916-931.
    • M. Ferrucci, B. Cartmel, A.M. Molinaro et al., Indoor tanning and risk of early-onset basal cell carcinoma, in “J Am Acad Dermatol”, 2012 Oct; 67(4):552-62. doi:10.1016/j.jaad.2011.11.940

 

Recensioni

Solamente clienti che hanno effettuato l'accesso ed hanno acquistato questo prodotto possono lasciare una recensione.

Prodotti gender neutral